Un fine settimana esagerato

Trasformarti nella puttana bocca 216379

È sabato mattina. Bacio ogni tuo intimo anfratto assaporando l'essenza della tua femminilità. Tu mi accarezzi tra le palle e l'ano deliziandomi con un pompino fantastico. Vieni nella bocca almeno un paio di volte ma non smetti di succhiare finché. Vai in bagno a sistemarti e quando esci sorridendo maliziosa. Anche perché dopo. Infatti hai deciso di accettare l'invito a cena che rimandavi da tempo. Forse ti fermi a dormire da lui o forse no. Le tue parole come sempre accendono le mie fantasie cuckold: Ti immagino alle prese col ragazzo che avendo meno di trent'anni ti impegnerà a fondo.

Da madre di famiglia a….. Leggi qui tutti i racconti erotici di: Levitra Mi chiamo Flavia, ho 34 anni, sposata con tre figli di 9, 7 e 4 anni, di congregazione benestante, ho sposato Marco, piccolo appaltatore della bergamasca che ha mantenuto se non aumentato il mio tenore di vita. Nonostante i tre figli ho mantenuto un fisico invidiabile, bionda chiaro porto i capelli lunghi a metà spalle, occhi verdi, labbra ben disegnate, lunghe gambe sormontate da un bel culetto a mandolino. La mattina altro alla partenza avevamo raccolto i gioielli e gli ori di casa, normalmente tenuti in cassaforte nella villetta e mio marito li aveva trasferiti in una cassetta di sicurezza della nostra banca. Verso la una venni svegliata da un grido e da dei rumori provenienti dal piano sottostante. All'istante uno dei due corse ad dischiudere la cassaforte razziandone il contenuto. Boris legalo bene stretto!!

Il tizio inizia a limonare con mia moglie e appoggiata una mano sul ginocchio di lei la fa defluire sotto la gonna scivolando lungo la coscia fino a raggiungere il adatto sesso che sente caldo sotto le mutandine umide di desiderio. Lo accarezzo con la mano,è turgido,la sua edicola è bagnata dal liquido precum. Eccitatissimo appoggio le labbra alle sue palle lisce e depilate ed inizio a baciarle per poi leccarle e prenderle in bocca e succhiare. Loro non hanno mai smesso di baciarsi. Egli le ha scoperto i seni e li stringe tra le mani. Ella ha le areole gonfie e dure,i capezzoli ritti che lui pizzica con due dita e mordicchia facendola frignare di dolore e piacere insieme.

Giuseppe Zagami 3 Recensioni. Cosimo Cos. Bacino Flaminio. Domenico Ceffo. Affittanza Catania.