Mancanza di eccitazione nella donna: desiderio sessuale ipoattivo

Signora femminilita per 3893

Il termine frigidità deriva dal latino frigiditas - frigidusche rimanda ad una letterale freddezza sessuale; questo appellativo ben identifica l'assenza di calore della donna, sia sotto il punto di vista fisico, che psicologico ed emotivo, in riferimento al momento intimo sessuale. L'appellativo frigidità è stato abbandonato dalla terminologia medica perché considerato indiscutibilmente dispregiativo nei confronti della donna: non a caso, l'espressione sei frigida è spesse volte utilizzata impropriamente per disprezzare la donna, trasformandola in un'offesa di pessimo sarcasmo che sembra quasi condannare la donna alla rassegnazione nel compiacimento personale e - a su volta - del partner. Sia nell' impotenza maschileche nella frigidità femminile il risultato, seppur fisicamente diverso, rimane lo stesso: il calo della sensibilità erotica. Si è soliti far coincidere il termine frigidità con l' anorgasmia : l'ombra di espressioni negative che connota la frigidità non si riscontra nell'anorgasmia, condizione già di per sé problematica che consiste nella sola impossibilità ed incapacità di raggiungere l'apice dell'appagamento sessuale. Il termine frigidità, ad ogni modo, è comunemente equivocato con l'anorgasmia: in particolare, gli intricati meccanismi mentali maschili confondono i due concetti, riducendone la complessità. La frigidità è frutto di episodi ripetuti di anorgasmia, una sorta di cronicizzazione evoluta dell'anorgasmia: dunque, una donna frigida è colei che non si abbandona al piacere sessuale perché non si sente all'altezzaè colei che non vince i freni inibitori dell'atto sessuale. Ancora, la frigidità coincide con il calo del desiderio sessuale, con l'incapacità di eccitazione, con l'assenza d'iniziativa e, da ultimo, con l'impossibilità di provare l'orgasmo. La frigidità è primaria quando si manifesta già dall'inizio della vita sessuale; è una forma rara, in cui la donna non ha mai avuto alcun cenno di desiderio, eccitazione né, tantomeno, ha raggiunto l'orgasmo.

Si definisce anorgasmia l'incapacità di raggiungere l' apice del piacere , nonostante una stimolazione sessuale intensa e prolungata; come il vaginismo e la dispareunia , anche l'anorgasmia s'inserisce nella categoria dei disturbi che ostacolano l'amore. Si parla di anorgasmia masturbatoria nel caso d'impossibilità di raggiungere l'orgasmo a seguito di una masturbazione , e di anorgasmia coitale quando l'incapacità di soddisfare il piacere dipende dall'atto sessuale tradizionale. Ad ogni modo, nella maggior parte dei casi, qualsiasi tipologia di anorgasmia riflette un rapporto disturbato con il erotismo e con il piacere in collettivo. L'origine dell'anorgasmia non è chiara e resta tuttora oggetto di studio per molti Autori, poiché, come sopra approfondito, ogni donna ed ogni uomo reagiscono in maniera diversa e personale agli stimoli ed agli impulsi di ambiente sessuale. Ad ogni modo, sono stati individuati alcuni fattori scatenanti che incidono in maniera consistente sulla manifestazione dell'anorgasmia. In genere, le cause di albori psicologica sono le più frequenti: un eccessivo autocontrollo, un' ansia da attivitа ed una smisurata attenzione per il solo piacere del partner.

Se vuoi bene a qualcuno, fagli un regalo. Se gli vuoi molto bene, regalagli un Check Up. Vi amerete più a lungo. Quella dei tuoi cari, e la tua.