La differenza di età nella coppia

Coppie con mogli fidanzate 175766

Quali sono i fattori psicologici che spingono una donna ad innamorarsi di un uomo tanto più giovane e un ragazzo a preferire una fidanzata più grande rispetto ad una coetanea? Ma soprattutto queste coppie possono durare? Il fascino del fidanzato più giovane Contrariamente allo stereotipo, le donne non scelgono un uomo più giovane per realizzare un ruolo materno non vissuto o vissuto solo parzialmente. Quando una donna si innamora di ragazzo non vede in lui il sostituto del figlio mai avuto o già cresciuto e non più bisognoso di cure materne e non cerca nel partner qualcuno da proteggere e da accudire.

Bensм, sono sempre di più coppie affinché vedono la donna come la più matura, e in particolare tra le celebrity non ci sono più questi preconcetti! Sapevate ad esempio che con Fiorella Mannoia e il suo abbinato ci sono 26 anni di differenza? O che il fidanzato di Britney Spears è più giovane di ella di 13 anni? In questo post vi sveleremo quali sono le coppie in cui è la donna ad essere la più grande! Allora diamo il via al post! Fiorella Mannoia63 anniè una delle cantanti italiane più amate ed apprezzate, Carlo Di Francesco che invece di anni ne ha 37è un musicista e professore della scuola di Amici di Maria De Filippi.

Affinché fare quando lei è più abbondante di lui? Ecco alcuni consigli per far funzionare la coppia. In questi casi la donna prende il appellativo di cougar, termine che ne sottolinea il fare predatorio e felino, da cacciatrice. Ma al di là delle etichette, questo genere di rapporti possono funzionare? E come riuscire a farli durare? Lui forte e protettivo, ella debole e bisognosa di accudimento.

In effetti, allorchè il rapporto presenti difficoltà, o non appaia più proseguibile, emerge una differenziazione di reazioni tra i dei sue sessi, anche estremamente consistente. Nella pratica dunque è sempre la donna che decide di interrompere il rapporto; del resto è sempre la donna che decide di iniziarlo e con chi. Dunque un primo consistente divario fra i due sessi è questo, laddove la donna nella stragrande maggioranza dei casi, solo dopo essersi convinta della impossibilità di salvare il rapporto, in modo più sofferto e certa di un non ritorno, decide di troncarlo. Molti uomini, prima di giungere alla separazione propongono al adatto coniuge di mantenere il rapporto di separati in casa e cioè di continuare a convivere, pur con una propria vita autonoma, sotto il bordo gestionale ed affettivo, giustificando spesso siffatto richiesta con la necessità di non creare traumi alla prole. Quanto alle cause di questa disistima per la persona con cui si era progettata una vita insieme, esse vanno ricercate in una casistica piuttosto ampia. Le infedeltà viceversa che finiscono in Curia sono solo quelle conseguenti ad un rapporto che era già terminato per sottostanti contrasti o incompatibilità caratteriali. Sotto questa luce sarebbe inspiegabile come giammai la stragrande maggioranza delle separazioni venga presentata o sollecitata proprio dalle donne.